IN STORE ACTIVATION

Sungevity sceglie Target Italia per promuovere il fotovoltaico

CLIENT: SUNGEVITY

Sungevity, azienda olandese fondata nel 2012, è specializzata nel settore del rinnovabile. La realizzazione di una campagna per promuovere l’utilizzo del fotovoltaico richiede idee innovative e la raccolta di nuovi prospect.

Scope of work

La mission era quella di “accelerare la transizione energetica verso un futuro sostenibile coinvolgendo migliaia di famiglie”. La sede operativa dell’azienda si trova ad Amsterdam, ma opera anche in altri paesi europei come Belgio, Germania, Inghilterra e vorrebbe espandersi anche nel mercato italiano e migliorare la propria brand awareness. Lo scopo era quello di entrare in contatto con potenziali acquirenti con il fine di far crescere l’interesse nel fotovoltaico e trasformarli in prospect.

La nostra soluzione

Target ha adottato un approccio innovativo, realizzando una campagna di raccolta prospect. La prima giornata di formazione face-to-face con il cliente è stata fondamentale per coinvolgere i brand ambassador e farli sentire parte di un team. Per consolidare il team di lavoro, durante tutta la durata dell’attività abbiamo effettuato nuove selezioni e formazioni continue sia one-to-one che one-to-many a cura dei nostri trainer.
I training prevedevano:
– Presentazione dell’azienda
– Funzionamento dell’impianto fotovoltaico
– Possibile approccio con i clienti
– Compilazione del report
– Distribuzione materiali (flyer, moduli richiesta informazioni, domande della campagna).

La sinergia tra Sungevity, Target Italia e Brand Ambassador è stata fondamentale.Nello specifico dovevano:
– Raggiungere le abitazioni fornite dal cliente. Gli indirizzi erano di abitazioni precedentemente selezionate grazie a screening preventivo del tetto. Ad ogni risorsa, inizialmente, veniva assegnato un panel di indirizzi vicino a casa, per poi espandere la zona.
– Nel caso in cui la persona fosse in casa la risorsa avrebbe dovuto svolgere un breve sondaggio. Se invece, in casa non ci fosse nessuno o la persona non fosse interessata, si doveva lasciare il flyer con tutte le informazioni e i contatti.
– Raccogliere i contatti del lead che avrebbe ottenuto una scansione gratuita del tetto, solo dopo aver risposto alla CTA della mail.
– Far firmare i moduli della privacy e GDPR per la raccolta dati, fondamentali per il riutilizzo dei contatti.

I contatti giornalieri con le risorse ci hanno permesso di avere feedback costruttivi in concomitanza con lo svolgersi dell’attività, in modo da modificare la strategia in corso d’opera.

Hai in mente un progetto?
Parlane con noi.

CONTATTACI